Sports

Osimhen in vendita? Plusvalenza e mannaia Decreto Crescita: impatto sul bilancio SSC Napoli


Osimhen in vendita? Plusvalenza e mannaia Decreto Crescita: impatto sul bilancio SSC Napoli | FOCUS

Ultimissime Napoli, l’impatto della eventuale cessione di Victor Osimhen sul bilancio della SSCN.

Quale sarà il futuro di Victor Osimhen? Nell’ultima settimana sono aumentate le indiscrezioni che vorrebbero squadre della premier League, in particolare il Manchester United, sulle tracce dell’attaccante del Napoli che fin da piccolo ha sempre avuto un debole per quella maglia. D’altronde, in generale, il sogno di qualsiasi calciatore nigeriano è quello di poter giocare un giorno in Premier League. Fermo restando che al momento non ci sono richieste ufficiali ma un forte interesse confermato al Napoli dall’entourage di Victor in tempi non sospetti, la domanda è: converrebbe cedere Osimhen? Quale sarebbe l’impatto della ipotetica cessione sui conti del Napoli?

Osimhen e De Laurentiis

Cessione Osimhen: impatto sui conti Napoli

Osimhen è stato acquistato dal Lille per la cifra astronomica di 76.356.819 euro risultando il calciatore più costoso dell’intera gestione di Aurelio De Laurentiis. Grazie anche ai benefici del Decreto Crescita, il Napoli attualmente paga 5,9 milioni lordi lo stipendio del suo centravanti. Un vantaggio non da poco se consideriamo che potrà usufruire di tali sgravi fino alla scadenza quinquennale del contratto fissata nel 2025 e non oltre. Tempo fa vi abbiamo spiegato come non ci sarà la proroga contrattuale per chi ha già usufruito una volta dell’opzione Decreto Crescita. Un ipotetico prolungamento contrattuale dovrebbe essere fatto a cifre ‘piene’ e senza più sgravi. Facendo un esempio pratico, se Osimhen accettasse un ingaggio di 6 netti il suo costo sarebbe 12 lordi. 

In termini di bilancio, il cartellino di Osimhen è stato ammortizzato per il 70% essendo alla seconda stagione alla corte di De Laurentiis. Il valore del cartellino a bilancio è attualmente poco più di 38 milioni. Se, come si legge, la base d’asta per cedere il calciatore è di almeno 100 milioni, il Napoli avrebbe in tasca 62 milioni di plusvalenza che non sarebbe la più alta in assoluto della storia De Laurentiis ma sicuramente andrebbe tra le prime cinque in assoluto. Chiaramente, più sale il ricavato dell’ipotetica cessione e più diventa alto il valore della plusvalenza portata nelle casse societarie.

Insomma, il futuro di Osimhen si gioca adesso. De Laurentiis sa che il Decreto Crescita è un’arma a doppio taglio per quanto riguarda il costo del monte ingaggi (tema molto caro al presidente). La qualificazione in Champions darà uno slancio importante, ma solo per un anno non può bastare per risanare una situazione in rosso causa Covid ed altri mancati introiti. Il presidente ci ha sempre abituato a colpi di teatro, ma sa bene che se valuta 100 milioni Osimhen non potrà più corrispondergli 5,9 lordi. Ad un valore così alto deve corrispondere un ingaggio di pari misura: Aurelio prenderà o lascerà andare?

RIPRODUZIONE RISERVATA

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News




Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.