Sports

“La Juve non è allenabile, cambierebbe poco con altri 10 allenatori”


Direttamente su “Calciomercato.com”, Mario Sconcerti commenta così il momento della Juventus, reduce dall’eliminazione dalla Champions League contro il Villarreal: “Sulla Juve si sta scegliendo la soluzione più semplice. La colpa e la modestia sono tutte di Allegri, non è all’altezza della Champions. Meglio dare la responsabilità a uno solo quando si è speso molto per costruire la squadra e la società non è comunque cambiabile. Capisco la tentazione di un tifoso, ma se si parla di calcio bisogna usare cautela. La gente ha già sbagliato molto, quanto la società, con il vantaggio di non aver almeno speso niente. Per i tifosi andavano sempre tutti cacciati, prima Allegri tre anni fa, poi Sarri, poi Pirlo, ora di nuovo Allegri. La cosa si è verificata inutilmente, nulla ha portato la Champions.


E’ difficile accusare Allegri di inaffidabilità da Champions. E’ stato l’ultimo tecnico della Juve ad arrivare due volte in finale. Non può essere un caso. Io credo che se una squadra cambia tre allenatori in tre anni non è più una squadra visto che nessun allenatore riesce a venirne a capo. C’è una malattia interna che la rende “inallenabile”, come già qualcun altro nella Juve aveva detto. Questa non è una squadra di livello europeo, possiamo divertirci a fare dieci nomi nuovi di allenatori: cambierebbe poco”.




Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.

close