Sports

“Costruzione dal basso? La odio, non né capisco il senso…”


Calcio, Ranieri: "Costruzione dal basso? La odio, non né capisco il senso..."

TUTTOmercatoWEB.com

© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com

Ogni allenatore approccia al calcio nel modo in cui ha sviluppato le proprie idee e in base a come queste sono variate nel corso degli anni. Maurizio Sarri, allenatore della Lazio, è sempre stato definito un giochista, un tecnico che cerca di raggiungere l’obiettivo dominando il gioco con un baricentro alto e un possesso continuo. Non vede il calcio allo stesso modo Claudio Ranieri, ex allenatore di squadre come Roma, Leicester, Valencia e Inter, come si legge nelle parole riportate dalla rassegna stampa di Radiosei:

La costruzione dal basso io la odio. È vero che se trovi tre, quattro passaggi fatti bene annulli la pressione alta degli avversari e si apre una voragine nella loro difesa. Ma per ottenere quella precisione di battuta servono giocatori con caratteristiche speciali e non tutti se li possono permettere. Io ammiro il Liverpool di Klopp che cerca abitualmente la profondità, non sta lì a fare ottocento passaggi orizzontali o all’indietro. Sarà perché da ragazzo ho giocato a basket, ho fatto mia la propensione ad arrivare in fretta nell’area avversaria. Nel ’97, al Valencia, tutti mi parlavano, esaltandolo, del possesso di Real e Barcellona e io puntai sulla rapidità e sul verticale. Non capisco chi palleggia a lungo, subisce il gol e solo quando è sotto verticalizza. Ma fatelo dall’inizio, dico io“.




Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.