Sports

con Milan vuole centrare il “double”


Lazio, il ritorno di Milinkovic fa sorridere: con Milan vuole centrare il "double"

TUTTOmercatoWEB.com

© foto di Insidefoto/Image Sport

RASSEGNA STAMPA – Milinkovic c’è e Sarri ha ripreso a sorridere. Il centrocampista serbo ha smaltito la febbre e la sindrome influenzare che lo aveva costretto a restare a casa dopo Pasqua, saltando gli allenamenti fino a giovedì. Rivedere il Sergente in campo ha rassicurato un po’ tutti: affrontare il Milan senza di lui sarebbe stata un’impresa ancora più ardua. Centrocampista totale, Sarri lo ha aiutato a crescere, eliminando le pause, scegliendo i tempi giusti di inserimento, gestendo con maggiore lucidità il gioco. Davanti a sé, domenica sera, ritroverà mister Pioli, che lo accolse alla Lazio nell’estate del 2015. Un trattativa lunga ed estenuante quella per Milinkovic, iniziata a giugno e proseguita fino a luglio, respingendo l’assalto della Fiorentina. Il serbo arrivò in Cina, era la vigilia della finale di Supercoppa contro la Juve. Il primo gol lo avrebbe segnato il 17 settembre a Dnipro nel debutto d’Europa League. Sergej aveva vent’anni.

Ora ne ha 27 e ha promesso a Sarri un gran finale di campionato. Certo, servirebbe un’impresa col Milan, in piena corsa scudetto. Ecco l’unica grande a cui Milinkovic non ha mai segnato, riporta la rassegna stampa di Radiosei. I rossoneri sono indigesti: 4 vittorie, 4 pareggi e ben 9 sconfitte nei suoi 17 precedenti tra Serie A e Coppa Italia. Il serbo ha poi fissato un traguardo personale: gli manca una sola rete per arrivare a quota 10 ed entrare in doppia cifra com’è già successo con gli assist, servendo a Immobile il cross dell’1-1 contro il Torino. All’Olimpico contro il Milan il Sergente cerca il “double”.

TORNA ALLA HOMEPAGE




Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.

close