Sports

36 autori uniti per una nazione divisa


36 autori per l’America

Negli Stati Uniti chi vuole scrivere di queste disuguaglianze ha bisogno di un quadro di riferimenti completamente nuovo, guardando al di là di statistiche, numeri e tassi salariali.

Questo quadro deve raccontare onestamente l’America e cosa si prova a vivere lì, riconoscendo che le disuguaglianze ormai non nascono solo dalla differenza di reddito e da stipendi diversi. 

Come scrive Freeman:

“Ognuno di noi sarebbe potuto nascere e crescere in una qualunque altra famiglia americana se solo il misterioso dito dell’universo avesse sfiorato un tasto differente. Qualche anno dopo, quando ai miei due fratelli è capitato di ritrovarsi in mezzo a una strada in momenti diversi della loro vita, ho potuto rendermi conto che, anche se sei cresciuto in una famiglia agiata, la scala sociale ti può sempre scivolare da sotto i piedi. All’epoca, a parte questa uscita natalizia, non avevo altre storie per capire quanto quella possibilità fosse concreta. Sono stato fortunato”.

Per questo, trentasei autori tra i più importanti e i più apprezzati degli Stati Uniti si sono riuniti dentro a Racconti di due Americhe, con la speranza e la necessità di cambiare le cose. Ecco i loro saggi, le loro poesie e le loro storie:

Morire di gentrificazione: l’omicidio di Alex Nieto e il sacco di San Francisco di Rebecca Solnit

Mi sono rotto di fingere che me ne frega qualcosa di quello che pensano i bianchi di Danez Smith

Appunti dall’esilio di Sandra Cisneros

Dosas di Edwidge Danticat

Il lavoro americano di Richard Russo

Il lavoro nei campi di Manuel Muñoz

Per quelli che hanno lasciato il loro nome sul muro di Juan Felipe Herrera

Trash food di Chris Offutt

Certe case (Vari stadi di dissoluzione) di Claire Vaye Watkins

Mobilità di Julia Alvarez

Giovani da ogni angolo del mondo di Kirstin Valdez Quade

Fuori di Kiese Laymon

Il debito dei bianchi di Eula Biss

Leander di Joyce Carol Oates

Linee di faglia di Ru Freeman

Non abbiamo molto in comune, a parte la pioggia di Timothy Egan

Fratello di sangue di Sarah Smarsh

Pendii e pianure di Héctor Tobar

Ferite invisibili di Jess Ruliffson

Come di Roxane Gay

Giusto quel tanto da perdere di RS Deeren

All’uomo che dorme nel vialetto di casa nostra e che forse si chiama Phil di Anthony Doerr

La mensa dei poveri di Annie Dillard

Howlin’ Wolf di Kevin Young

La ricerca di una casa di Karen Russell

Città visibile di Rickey Laurentiis

La porzione di Joy Williams

Appartamento 1G di Nami Mun

Felice di Brad Watson

Un buon vicino è cosa rara di Whitney Terrell

Qui, in uno stato di tensione tettonica di Lawrence Joseph

Un tempo c’era un posto di Larry Watson

Evviva i perdenti di Dagoberto Gilb

La Ciudad Mágica di Patricia Engel

Aritmetica americana di Natalie Diaz

Il servo inutile di Ann Patchett

Scopri altri racconti sull’America



Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.

close